Questa maledetta fretta e l'abitudine del mordi e fuggi, trasferita ormai anche all'alimentazione, ci portano a ingoiare il cibo invece di masticarlo a lungo come si dovrebbe. Complici anche i tanti prodotti alimentari industriali subdolamente decantanti dalla pubblicità proprio per la loro sofficità. Nemmeno il tempo di metterli bocca, che già sono scivolati intatti nello stomaco.

Matteo Giannattasio
scatto fotografico pixdaus

Eppure l'umanità per secoli e secoli si è alimentata seguendo il dettame della scuola medica salernitana che "la prima digestione avviene in bocca", non solo perché la masticazione aiuta la digestione, ma anche perché fa venir fuori le qualità del cibo (consistenza, fragranza, sapore) che, valutate con i sensi, generano in noi piacere o disgusto. Grazie a essa, mangiare diventa un atto consapevole e l'esperienza sensoriale che ne deriva rimane impressa nella memoria: masticare è una sorta di esercizio di apprendimento.

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.

 

Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato in passato sul sito è semplicemente Nome e Cognome), e la password che ti abbiamo inviato via mail con la tessera.
Se selezioni l'opzione Ricordati di me dovrai farlo solo la prima volta.

 

Sei già socio? Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)