Guida galattica per pastonudisti

Di |2018-12-10T11:04:47+00:00lunedì, 10 dicembre 2018|pastonudità|0 Commenti

E all’improvviso risalto fuori come il pupazzo di Jack in the box. Come alcuni di voi sapranno, il pasto nudo ha compiuto dieci anni da più di un mese ormai, e ha avuto un bellissimo regalo per il suo compleanno: trasloco su un piccolo server autogestito, riorganizzazione dei contenuti, e revisione completa del motore, all’insegna del magico potere del riordino.

guida galattica per autostoppisti
Illustrazione di Guilherme Kurten

Non si direbbe, ma un sito come questo negli anni può accumulare una grande mole di bozze rimaste incompiute, di bot cattivelli registrati come utenti innocenti, una marea di plugin montati, smontati e lasciati poi inutilizzati in un angolo buio, e tanto, tanto codice spazzatura, entrato di soppiatto da crepe aperte da applicazioni insospettabili.

Come vi avevo raccontato quasi un anno fa, a febbraio abbiamo creato una raccolta fondi che ci ha permesso di pagare da quest’estate ad oggi parte del lavoro di un wordpress consultant, hosting security & performance specialist (non so se rendo) di nostra fiducia, che ci ha coordinati e aiutati a smontare, impacchettare, catalogare, registrare, e infine spostare il mastodonte che la mia creatura è diventata.

Tutte operazioni che come potete immaginare hanno bisogno di estrema attenzione e delicatezza, perché si perdano per strada meno pezzi possibile (non perderne affatto è fuori discussione), e tralascio la fase di rimontaggio, per la quale devo ringraziare il nostro zac-vicepresidente (lui si definisce imperatore supremo, ma tant’è).

All’apparenza il nuovo pasto nudo è molto simile a quello precedente, dal punto di vista grafico; le novità più eclatanti sono principalmente nel funzionamento. Ad esempio adesso il blog ha un tema totalmente responsive, cioè si adatta automaticamente al dispositivo col quale viene visualizzato (computer con diverse risoluzioni, tablet, smartphone, cellulari, web tv), in modo che non dobbiate ridimensionare continuamente le pagine e le foto per vederle bene.

Tecnicamente il blog è stato ottimizzato sotto ogni aspetto: immagini, codice, uso della cache eccetera, e sono state implementate varie tecnologie per aumentare la sicurezza del sistema (non avete idea di quanto spam giri nel cyberspazio).

Abbiamo due nuovi indici, quello delle ricette e quello degli approfondimenti riservati ai soci, che funzionano sia per categorie che per immagini; un nuovo indice dei post degli autori, una nuova (inedita!) pagina dei contatti con relativo modulo per inviarci mail.

Per quanto riguarda invece gli strumenti relativi all’associazione, per prima cosa vi segnalo la nuova mappa geolocalizzata dei produttori che è le 7 meraviglie :-D dai dispositivi mobili potete cercare i produttori più vicini a voi, e se invece volete visitarli virtualmente potete usare l’omino di streetview per teletrasportarvi direttamente nei luoghi dove si trovano le fattorie, le aziende, gli agriturismi, le trattorie e gli artigiani associati al pasto nudo.

don't panic!
Immagine tratta da Pinterest

Inoltre abbiamo creato una pagina che spiega cosa fa l’associazione; che requisiti devono avere i produttori che vogliono associarsi (in questa pagina trovate la risposta a una delle vostre domande secolari: quali sono le domande che dobbiamo fare ai produttori per capire se sono consapevoli?), cos’è Ammuìna e cosa sono i mercati Terrafondai.

Anche la home è un po’ cambiata: tolto tutto ciò che appesantiva la pagina, abbiamo fatto in modo che si possa accedere ai contenuti in modo più facile e veloce, e soprattutto sono spariti i menu a discesa che facevano impazzire chi ha un monitor piccolino, che doveva fare acrobazie per trovare ciò che cercava.

Poi ci sono una miriade di altre piccole cose invisibili agli occhi, come un nuovo modo di gestire i soci e gli accessi ai contenuti riservati, che è ancora in progress, e che contiamo di implementare a brevissimo; vi accorgerete che molti articoli hanno ancora qualche problema di visualizzazione, purtroppo nel trasferimento sono saltati gli spazi tra i paragrafi e li sto rimettendo tutti a mano, uno per uno! Abbiate un po’ di pazienza, abbiamo ancora un po’ di strada da percorrere per rendere tutto perfetto, ma almeno adesso viaggiamo su una macchina nuova, pulita e ordinata e con grandi potenzialità.

Finalmente posso ricominciare a postare un po’ di ricette e di dritte interessanti per continuare a muoverci sull’erta e ubertosa strada della consapevolezza; in un anno sono cresciuta anche io un bel po’ e quindi aspettatevi un po’ di novità anche sul fronte contenuti, che pubblicherò senza una cadenza fissa, più da sito-contenitore che da blog, come vi ho raccontato qualche mese fa :-)

Scrivi un commento

Questo sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione, grazie a loro possiamo conteggiare le visite in modo anonimo, ma non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su "OK. Accetto i cookie" per proseguire, oppure approfondisci cliccando qui. Ok