Il libro che nutre le mamme (e i papà)

Di |2018-11-08T09:45:12+00:00martedì, 12 marzo 2013|ex libris|0 Commenti

Ricordate la guida del prof sugli additivi, di cui vi parlai nel lontano 2009? So che un sacco di pastonudisti se la portano in borsa quando vanno a fare la spesa (e pure io eh). Da allora è passata un bel po’ di acqua sotto i ponti, e ho avuto l’onore di conoscere personalmente il professor Giannattasio, che da qualche tempo si affaccia spesso qui sul pasto nudo, dalla sua seguitissima rubrica nella quale indaga sulle etichette, e sui retroscena del mondo del cibo.
alimentazione in gravidanza
Forse sapete anche che il professor Giannattasio è il direttore scientifico della rivista Valore Alimentare, della quale vi parlai quando circa tre anni fa, diventò una pubblicazione a tutti gli effetti (precedentemente era un semestrale e veniva distribuita gratuitamente nei negozi biologici).
Quest’estate il prof mi ha comunicato che dal 2013 la rivista non sarebbe più stata stampata; è stata infatti appena trasformata in una rivista elettronica scaricabile gratuitamente (se ho ben capito) dal sito di Valore Alimentare.
Devo confessarvi che quando il prof mi ha dato questa notizia inizialmente ci sono rimasta male (anche se razionalmente trovo questa scelta molto sensata e soprattutto ecologica), perché come ogni grafico che si rispetti ho bisogno di avere tra le mani la carta stampata, e nel caso della rivista di cui sopra parliamo di una carta splendida, e profumata!!

Per fortuna però, per tutti noi carta stampata addict, il prof mi ha anche detto che Valore Alimentare avrebbe dato alla stampa, al posto della rivista, ben due monografie all’anno, vale a dire dei bellissimi libretti di un centinaio di pagine che avrebbero trattato esaustivamente un argomento alla volta. Questa notizia mi ha molto consolata, e ho già creato nella libreria uno spazietto tutto bello spolverato e luminoso dove posizionerò questi gioiellini.

La prima monografia della serie è stata scritta proprio dal nostro prof, e tratta un argomento splendido: l’alimentazione da seguire durante la gravidanza (ahhhhh… l’avessi avuto sei anni e una manciata di mesi fa…). È appena stata stampata e potete trovarla in tutti i Naturasì e Cuorebio, e tra qualche giorno anche in alcune grandi librerie (appena ne saprò di più tornerò qui ad aggiornarvi).
libro sulla dieta in gravidanza
Ho avuto il piacere e la responsabilità di poter dare un parere di mamma e di blogger sulle bozze, e ne sono stata molto felice perché ovviamente non stavo nella pelle dalla curiosità di leggerle, oltre all’aspetto non trascurabile di poter utilizzare tutti e cinque i pianeti in vergine e la loro puntigliosità :-P
Bene, adesso sedetevi, perché io il libretto in questione ce l’ho qui tra le mani in tutta la sua frusciante bellezza, e ho tutta l’intenzione di parlarvene diffusamente!! Ho una monografia e non ho paura di usarla!!
Intanto se seguite un po’ il prof potete immaginare che il libretto non si limita ad esaminare e dare consigli sulla dieta da seguire in gravidanza. Ci trovate un sacco di consigli anche per la psiche e soprattutto — che poi sono quelli che mi hanno colpita di più in assoluto — per l’anima!! Ma insomma la vogliamo nutrire, quest’anima??!! Ché i cuccioli soprattutto di questa sono fatti :-)
libri sulla gravidanza
La monografia si apre con una dedica a tutte le mamme. Ricorda i tempi nei quali l’agricoltura era un’arte sacra praticata solo dalle donne; ve ne cito qualche riga che mi ha colpito: “(…) Gli uomini uccidevano mentre le donne curavano la terra. Due maniere di procurare il cibo, l’una cruenta, l’altra amorevole. Purtroppo oggi l’agricoltura ha perso la sua sacralità e sta diventando violenta nei riguardi della natura e dell’uomo e perciò dispensatrice di cibo incapace di nutrire davvero. Ne consegue che le donne, non più custodi dei campi, devono stare molto attente alla qualità del cibo che mettono a tavola per nutrirsi e dar da mangiare alla famiglia.”
C’è poi un primo capitolo con vari consigli su come riconoscere il cibo di qualità, due parole sui famosi grassi trans, e vari paragrafi su come evitare di ritrovarsi pesticidi, antibiotici, additivi e metalli nel piatto.
Nel secondo capitolo il prof spiega come comportarsi addirittura *prima* di essere in dolce attesa, e ci sono un sacco di consigli anche per i futuri papà; lo sapevate ad esempio che non bisogna consumare troppo fegato e derivati, per evitare di assumere troppa vitamina A, che può causare malformazioni al piccolo? C’è anche un paragrafo molto interessante per i genitori vegetariani e vegani, una tabella per calcolare l’indice di massa corporea e altre note interessanti tra cui un elenco di alimenti che contengono omega-3 (ricordate che l’importante non è tanto la quantità di omega-3 che si assume, ma il rapporto che c’è nella vostra dieta tra omega-3 e omega-6, ma di questo ne parleremo un giorno più approfonditamente).
Nel terzo e quarto capitolo, che ho trovato utilissimi, viene affrontato largamente il rapporto tra la psiche della futura mamma e quella del cucciolo che aspetta di nascere, e ci sono vari consigli su come affrontare gli immancabili problemi della normale quotidianità (insonnia, viaggi, mangiare fuori etc.). Nella prossima vita lo terrò ben presente, perché quando aspettavo la pulcina credo proprio di aver trascurato un bel po’ questo aspetto :-P
Anche il cibo può influenzare molto la psiche, e ci sono molte tabelle con un elenco degli alimenti rilassanti e di quelli che in eccesso possono essere ansiogeni :-)
Il quinto capitolo affronta i problemi fisici della gravidanza (e pure questo mi sarebbe piaciuto leggerlo in tempi non sospetti); nel sesto invece ci sono un sacco di dritte sulla parte “non-cibo”, cioè cosmetici, igiene personale, cura del corpo e così via.
libro sulla gravidanza
L’ultimo capitolo si occupa del terzo trimestre della gravidanza. La cosa più importante che il prof raccomanda alle mamme è di non impegnarsi troppo intellettualmente, ma di rilassarsi e impiegare questi mesi per “raccogliervi in voi stesse e avvolgere spiritualmente il vostro bambino fino a che non lo avrete materialmente tra le braccia”. Descrive i cambiamenti fisici di mamma e futuro cucciolo, i bisogni alimentari peculiari di questo periodo e c’è anche un accenno su come prepararsi al parto, compresa una scheda sulla questione epidurale sì/epidurale no. Infine ci sono svariati consigli su come allattare nel modo più sereno e facile possibile, e un paragrafo sugli “acquisti che servono davvero” (vestitini, lettino, materasso, vaschetta per il bagno, fasciatoio etc).
Che dire. Non perché l’ha scritto il prof, ma se fossi in dolce attesa riterrei questo quadernetto profumato un must imprescindibile. Ho pensato di regalarvi la frase che chiude il libro, e che esprime tutto lo spirito con cui è stato realizzato: “La luce e il calore che irradiano dal vostro cuore, insieme alla luce e al calore del sole che apportano i frutti di una terra ben coltivata, sono il nutrimento indispensabile per far crescere il vostro bambino forte e sano e permettergli di vivere una vita degna”. Sic et simpliciter :-)

Nessun commento

  1. vaniglia 12 Marzo 2013 alle 09:45

    Eccome non me lo ricordo???? ;)
    E questo nuovo quaderno è veramente interessante… Aspettavo da tempo un “compendio” del genere.

  2. Vu 12 Marzo 2013 alle 11:38

    Spero proprio di averne bisogno quest’anno!!!!
    Intanto lo compro…………………..
    :)

  3. roberta cobrizo 12 Marzo 2013 alle 11:53

    ma che bello! peccato davvero non averlo potuto consultare anni fa… comunque non è mai troppo tardi e ora tante altre mamme ne potranno godere. che bello!

  4. Laura 12 Marzo 2013 alle 13:48

    Dato che ho in programma di fare almeno altri due figli credo che cercherò di averlo il prima possibile :-)

  5. aleale 12 Marzo 2013 alle 18:40

    Che bella notizia! Sono al terzo trimestre di gravidanza e mi hanno diagnosticato il diabete gestazionale. All’inizio l’ho presa malissimo, anche perché in ospedale mi hanno dato una dieta che sarà stata vecchia di 20 anni, che mi sembrava mi facesse tornare indietro anni luce a convinzioni che qui, e grazie al prof. Giannattasio, ho scoperto essere sbagliate [tipo consumare sempre latte/yogurt scremati/magri e mai interi oppure cuocere solo a vapore e condire con 5 gr di olio a crudo].
    Poi piano piano ho visto, misurando la glicemia, che il mio modo di mangiare (seguendo molte delle cose apprese qui) non aveva molta influenza sulla glicemia ed ora sto evitando solo gli stupendi dolci di Sonia (che avevo preso l’abitudine di preparare per colazione) e limitare secondo le quantità indicate i carboidrati e gli altri zuccheri. Devo dire che va meglio. Aspettavo, comunque, con ansia questa pubblicazione di cui avevo letto su Valore Alimentare.
    Impaziente ed avida di nuove conoscenze ho chiamato già la Hoepli, ma non ne sanno nulla e un Naturasì vicino casa, che mi ha detto di richiamare domani. Spero di avere questo gioiellino tra le mani al più presto (sono a 33 settimane!)
    Grazie per tutto quello che fate.
    p.s. se uno (tipo me) si fosse perso (perché non vi conosceva) il libro sugli additivi ha modo di recuperarlo? Se sì, potreste darmi gentilmente indicazioni? Grazie ancora

  6. Jennifer 14 Marzo 2013 alle 10:44

    Dove si trova qst interessante libercolo :-) ?

  7. Jennifer 14 Marzo 2013 alle 19:15

    Ironia della sorte,oggi mi è arrivato a casa x posta essendo io abbonata a Valore Alimentare :-)

  8. Aleale 17 Marzo 2013 alle 21:40

    É arrivato da Naturasí! Giá quasi finito. Invece quelo sugli additivi per ora non son riuscita a trovarlo :-(

  9. Sara77 18 Marzo 2013 alle 10:15

    Preso venerdì fresco fresco di spedizione al Naturasì e regalato alla mia “migliorissima amica” in dolce attesa! :) Ha apprezzato tanto! Grazie per la segnalazione e complimenti al professor Giannattasio!

  10. […] “Il Pastonudo”, trovate un post sullo stesso argomento, che si sofferma su aspetti diversi: può essere interessante andare a […]

  11. Tutti con(tro) tutti | Sabine Eck 8 Maggio 2013 alle 13:39

    […] dipende dalla salute della madre e da come si alimenta prima e durante la gravidanza (leggete il nuovo libro del prof Giannattasio; – la preparazione del cibo a casa come forma di cultura, condivisione e […]

Scrivi un commento

Questo sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione, grazie a loro possiamo conteggiare le visite in modo anonimo, ma non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su "OK. Accetto i cookie" per proseguire, oppure approfondisci cliccando qui. Ok