Eccovi il secondo formaggio del mitico affinatore che abbiamo conosciuto la volta scorsa. Questo formaggio semigrasso (quando è maturo il grasso oscilla tra il 33 e il 37%) bresciano ha ottenuto la Dop nell'aprile del 2012, dopo ben 10 anni di attesa di una risposta da Bruxelles.
trevalli nostrano valtrompia
Il merito del suo successo, come potete leggere su questo articolo di Stefano dell'epoca, va ovviamente, tanto per cominciare, al fatto che in estate le mucche dalle quali proviene il latte per produrlo pascolano in alpeggio, alle serietà con la quale viene stagionato da Silvio Zanini, di cui vi ho parlato (e che vi ho fatto vedere in un bel video) la volta scorsa, e all'uso dello zafferano nella caseificazione (che pare sia stato introdotto su richiesta dei mercanti di Venezia, che portavano le spezie in alpe e ritiravano i formaggi, opportunamente speziati).

Se vuoi continuare a leggere questo articolo, assòciati al pasto nudo.

Con un piccolo contributo avrai libero accesso a tutti i contenuti del blog, tantissimi sconti dai nostri produttori e sul nostro negozio online, dove puoi acquistare cibo sano e manufatti artigianali al giusto prezzo per te e per chi li produce, e aiuterai il pasto nudo a crescere e a pubblicare contenuti di qualità.

 

Se sei già socio, effettua il login con il tuo nome utente (se non ti eri già registrato in passato sul sito è semplicemente Nome e Cognome), e la password che ti abbiamo inviato via mail con la tessera.
Se selezioni l'opzione Ricordati di me dovrai farlo solo la prima volta.

 

Sei già socio? Vai al Login

Se non riesci a fare il login, puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questa pagina, oppure puoi mandarci una mail ;-)